Cerca nel sito
Chiudi
Prestazione

Rmn Mammella Bilaterale Con E Senza Contrasto

Dove
Milano, Monza e dintorni
Bologna e Imola
Bergamo e dintorni
Roma
Busto Arsizio

Non è possibile effettuare l'esame se si soddisfa uno dei seguenti criteri:

  • Si è sottoposti a un intervento di cataratta nei precedenti 3 mesi;
  • Si è di età inferiore ai 16 anni;
  • Si è allattato nei precedenti 3 mesi.
Note di preparazione

 

  • L'esame deve essere effettuato tra il 7mo e il 14mo giorno di ciclo mestruale, se in età fertile
  • Il giorno dell'esame osserva digiuno da 6 ore prima dell'esame
  • Mantieniti idratato: bevi molta acqua il giorno prima e fino a 24 ore dopo l'esame

 

PORTA CON TE COMPILATI I SEGUENTI MODULI:

  • Prescrizione medica cartacea  (validità 3 mesi) (obbligatoria)
  • Esami del sangue di CREATININA e FILTRATO GLOMERULARE (max 1 mese) (obbligatoria)
  • Referti degli esami precedentemente eseguiti (obbligatoria)
  • Consenso informato: clicca qui.
  • Se soffri di DIABETE o INSUFFICIENZA RENALE o se stai assumendo METFORMINA: clicca qui.
  • Se presenti ALLERGIE GRAVI O ALLERGIE AI FARMACI: clicca qui.

Ti chiediamo di presentarti nel Centro 20 minuti prima dell'appuntamento.

Referto pronto entro il 4° giorno lavorativo.

Pazienti con disabilità motorie
L'accesso a questa prestazione può essere difficoltoso per i pazienti con disabilità motorie. Ti preghiamo di contattarci così da organizzarci per tempo.

Che cos'è una risonanza magnetica?

La Risonanza Magnetica (RM) è una tecnica diagnostica che utilizza campi statici di induzione magnetica e onde elettromagnetiche a radiofrequenza, simili alle onde radiotelevisive. Non utilizza radiazioni ionizzanti o sostanze radioattive.

La rmn Mammella Bilaterale Con e Senza Contrasto viene eseguita in una risonanza magnetica chiusa ad alto campo (1,5 Tesla), presso la sede di Milano-Corvetto.

Quando è utile eseguire l'esame?

Secondo le recenti indicazioni internazionali, la Risonanza Mammella bilaterale con e senza contrasto è particolarmente indicata:

  • per donne a elevato rischio genetico-familiare per carcinoma mammario, con seni complessi e/o "al di sotto di età mammografica"
  • a seguito di esame ecografico sospetto, in caso non si possa eseguire mammografia e/o l'esame mammografico sia negativo
  • ricerca di carcinoma primitico occulto metastatico di sospetta origine mammaria, con esami tradizionali negativi, anche "cup sindrome"
  • ricerca di multicentricità, multifocalità, bilateralità, in caso di neoplasie già diagnosticate con tecniche tradizionali e candidate a chirurgia consrvativa (quadrantectomia)
  • valutazione di neoplasie mammarie tratte con chemioterapia neoadiuvante
  • follow up dopo chirurgia conservativa, per discriminare tra recidiva o tessuto cicatriziale
  • valutazione operate con protesi
  • discrepanza tra indagini e/o difficoltosa interpretazione di indagini diagnostiche tradizionali (ecografia e mammografia)
  • fibroadenosi giovani donne

Come si svolge?

Il paziente viene adagiato sul lettino e a seconda della sezione da studiare sono posizionate all'esterno del corpo le cosiddette "bobine" (fasce, casco, etc...), non fastidiose o dolorose e sagomate in modo adattarsi alla regione anatomica da studiare. Durante l'esame sono udibili dei rumori ritmici di intensità variabile provocati dal normale funzionamento del macchinario. 

A discrezione del medico radiologo e in relazione al tipo di patologia da studiare, può essere somministrato un mezzo di contrasto per via endovenosa che migliora il potere diagnostico della metodica.

La risonanza magnetica è dolorosa? 

L'esame di per sè non è pericoloso. Raramente possono insorgere lievi disturbi (calore, prurito, affanno, palpitazioni, etc..) o sensazione di malessere, ma in questo caso è possibile avvertire gli operatori. A differenza degli esami che utilizzano radiazioni ionizzanti e che comportano un, seppur minimo, danno biologico, la risonanza magnetica non comporta direttamente alcun danno permanente. 

Ci sono controindicazioni all'esecuzione dell'esame?

L'esame non può essere effettuato:

  • nei pazienti portatori di pacemaker cardiaco
  • nei pazienti con schegge o frammenti metallici in sede oculare, viscerale o intracranica
  • nei pazienti con impianti a rete metalliche, impianti cocleari e protesi stapediali, placche o viti, fili, chiodi, distrattori della colonna, clips vascolari ferromagnetiche, valvole cardiache meccaniche, catetere di Swam-Ganz, elettrodi endocorporei neurostimolatori, filtri vascolari, stent e spirali metalliche di cui non si conoscano le caratteristiche (casa costruttrice, tipo e data di impianto) e/o la sicura campatibilità magnetica
  • nelle donne al primo trimestre di gravidanza (se in età fertile devono escludere una possibile gravidanza in corso)
  • nei bambini al di sotto dei 3 anni di età

Anche la presenza di alcuni dispositivi intrauterini o protesi interne e l’anemia falciforme possono costituire delle controindicazioni all’esame. Queste controindicazioni vanno valutate in fase di anamnesi direttamente con il medico.

Ci sono controindicazioni al mezzo di contrasto?

La principale controindicazione riguarda la funzionalità renale legata all’utilizzo del mezzo di contrasto. Per questo motivo, in caso di utilizzo del mezzo di contrasto, è necessario misurare, tramite esami del sangue non più vecchi di un mese da consegnare il giorno stesso, i valori della creatininemia e del filtrato glomerulare.

I pazienti diabetici, con insufficienza renale prima di sottoporsi all’esame devono compilare attentamente l’informativa con il proprio medico curante.

In caso di allergia nota a mezzi di contrasto e/o farmaci chiamare lo 02/89701701 per prenotare.

Il pagamento dell’esame con mezzo di contrasto è anticipato e avverrà al momento della prenotazione. Puoi disdire l’appuntamento entro il 4° giorno precedente (compreso). In caso di assenza, disdetta oltre il termine o di condizioni che non consentono di effettuare l’esame, la prestazione non sarà rimborsata.

Cosa bisogna portare il giorno dell'esame?

Per esame con mezzo di contrasto:

  • Prescrizione medica cartacea (validità 3 mesi) (obbligatoria)
  • Esami del sangue di CREATININA e FILTRATO GLOMERULARE (max 1 mese) (obbligatoria)
  • Referti degli esami precedentemente eseguiti (obbligatoria)
  • Consenso informato: clicca qui.

Serve una preparazione?

Se l’esame prevede l’utilizzo del mezzo di contrasto è necessario essere a digiuno da almeno 6 ore. I farmaci normalmente assunti possono essere ingeriti con acqua.

Quando sarà pronto il referto?

Il referto è disponibile 4 giorni lavorativi dopo l'esecuzione dell'esame.

Per visite specialistiche o ulteriori approfondimenti è necessario presentare il referto che troverai sul dossier clinico online.

Rmn Mammella Bilaterale Con E Senza Contrasto: quanto costa?

La prestazione Rmn Mammella Bilaterale Con E Senza Contrasto al Santagostino costa 390 euro (da cosa dipende il prezzo?) .

Specialità

  • Risonanza magnetica

Equipe

Corvetto / Mdc
Risonanza Mammaria