Cerca nel sito
Chiudi

Testosterone libero, perché e quando fare il test

Il testosterone è il principale ormone sessuale maschile ed è presente in quantità minore anche nelle donne.

Il testosterone è un ormone steroideo androgeno, secreto dalle cellule di Leyding nei testicoli, dalle ghiandole surrenali (sia nei maschi che nelle femmine) e solo in minore quantità anche dalle ovaie. 

  • Nei maschi, prodotto in concentrazioni considerevoli durante la pubertà e l'età adulta 
  • Nelle donne, questo ormone viene convertito in estradiolo, ormone tipicamente femminile

Viene secreto con un ritmo circadiano: nelle prime ore del mattino viene raggiunto il picco ematico che poi cala durante la giornata.

Di tutto il testosterone che viene prodotto dall'organismo umano solo una piccola concentrazione circola nel sangue in forma libera. Il testosterone si trova infatti per la maggior parte del tempo legato a specifiche proteine plasmatiche, alle SHBP per il 60% e all'albumina per il 30-40%, mentre solo l'1% o il 2% circola libero

Il legame del testosterone alle SHBG ha la capacità di inibire completamente ma momentaneamente l'azione del testosterone, rappresentando una sorta di riserva.

Sia il testosterone legato all'albumina, con la quale ha un legame abbastanza labile, sia quello libero sono forme biologicamente attive. Il testosterone libero è la frazione ormonale attiva pronta a entrare nelle cellule e a svolgere la propria azione.

Perché fare il test del testosterone libero?

Il test del testosterone libero è necessario per individuare una possibile anomalia nella concentrazione di testosterone sia nelle donne che negli uomini:

Quando fare il test del testosterone libero?

È necessario fare il test:

Campione richiesto per il testosterone libero?

Viene prelevato un campione di sangue venoso.

Preparazione

No, questo esame non necessita di alcuna preparazione.

Serve il digiuno?

, è consigliabile che il paziente si presenti a digiuno per effettuare l’esame.

È opportuno fare l’esame del testosterone libero di prima mattina?

, è opportuno fare il test del testosterone libero di prima mattina.

In cosa consiste l’esame del testosterone libero?

La misura del testosterone libero permette di comprendere con accuratezza lo stato clinico di chi viene sottoposto al test e serve per valutare l'ormone fisiologicamente attivo:

  • Nelle donne, risulta elevato in caso di iperandrogenismo connesso all'irsutismo
  • Negli uomini, nel caso in cui l'SHBG (sex-hormone binding globulin) sia diminuito o aumentato, vedi obesità e ipotiroidismo

Cosa sappiamo con questo esame?

Questo esame viene prescritto dal medico nella diagnosi di alcune condizioni cliniche, quali:

  • Infertilità, sia femminile che maschile
  • Pubertà precoce o ritardata nei ragazzi
  • Disfunzione erettile
  • Tumori testicolari
  • Disordini a livello dell'ipofisi e dell'ipotalamo
  • Diminuzione del desiderio sessuale, sia femminile che maschile
  • Irsutismo, nelle donne
  • Presenza di genitali ambigui (non distinguibili tra quelli maschili e quelli femminili), nei bambini

Quando viene prescritto l’esame del testosterone libero?

  • Nei bambini, in presenza di genitali ambigui
  • Nelle femmine, in caso di ciclo mestruale irregolare, amenorrea, infertilità, irsutismo, modificazioni della voce, alopecia androgenetica
  • Nei ragazzi, nel caso in cui lo sviluppo non sia coerente con l'età potrebbero essere prescritti dal medico anche altri test (LH, FSH)
  • Negli uomini, nel caso in cui ci sia assenza di desiderio sessuale, disfunzione erettile, infertilità. L'assenza di testosterone è visibile anche dalla presenza di altri sintomi quali: diminuzione della massa muscolare, assenza di peli corporei, ginecomastia, ipotrofia testicolare

Utile da sapere

  • Negli uomini, l'alcolismo, l'assunzione di farmaci (androgeni) e alcune patologie epatiche possono diminuire la concentrazione di testosterone
  • Barbiturici, antiepilettici e il clomifene possono portare a un aumento della concentrazione di testosterone nel circolo sanguigno