Cerca nel sito
Chiudi

Edentulia, cause e rimedi possibili

L’edentulia o edentulismo è una condizione clinica che consiste nella perdita parziale o totale dei denti. Scopri quali sono le cause e i possibili rimedi

Che cos’è l’edentulia

L’edentulia o edentulismo è una condizione a causa della quale il paziente subisce una perdita parziale o totale dei denti. Le ragioni che possono determinare la mancanza dei denti sono sia esogene (incidenti o traumi) sia endogene. Possono essere legate, ad esempio, a una struttura debole dei denti o ad altre motivazioni di tipo fisiologico.

L’edentulia parziale o totale può, altresì, avere natura genetica o essere favorita dall’assunzione di sostanze che, con il passare del tempo, possono portare alla caduta dei denti. Le conseguenze di questa condizione clinica non sono solo estetiche. Coinvolgono vari aspetti dell’organismo quali:

  • masticazione
  • pronuncia
  • conformazione della mandibola
  • riposo
  • ciclo del sonno

Gli scompensi creati a livello mandibolare, oltre a provocare disagi per la masticazione, possono anche essere causa di mal di testa e cefalee ricorrenti. A livello prettamente funzionale, le difficoltà nella masticazione possono causare a loro volta problemi di digestione, in quanto il cibo non viene trattato correttamente nel cavo orale.

L’edentulia può alterare dimensione e volume della mascella e della muscolatura della mandibola, provocare cambiamenti della mucosa, anche in questo caso, in termini di spessore, ma anche elasticità e reattività.

Quali sono le cause dell’edentulia

Nella maggior parte dei casi, l’edentulismo si manifesta nel corso della terza età. Non è escluso, però, che anche bambini e giovani possano perdere prematuramente i denti a causa di una scarsa educazione all’igiene orale o a lesioni e traumi di varia natura.

Le carie dei denti rappresentano, in ogni caso, uno delle cause principali dell’edentulia. Oltre a queste, la perdita dei denti può essere dovuta al fisiologico processo di invecchiamento o ad altre patologie batteriche infettive come la piorrea o parodontite.

Edentulia, rimedi possibili

La salute orale e, di conseguenza, la tutela dei denti passano innanzitutto dal lavoro di prevenzione. Curare l’igiene dentale, adottare regimi alimentari sani e sottoporsi a controlli periodici sono le strategie migliori per salvaguardare la salute della bocca e non solo.

Le regole auree che valgono per tutti, a prescindere dall’aver sviluppato o meno condizioni patologiche, sono:

  • smettere di fumare
  • adottare comportamenti volti a tutelare la salute orale (lavare i denti almeno due volte al giorno, utilizzare il filo interdentale)
  • evitare l'abuso di bevande zuccherate o cibi che contengano molti zuccheri
  • effettuare periodiche visite odontoiatriche

Anche a fronte di una edentulia parziale, è molto importante salvaguardare i denti sani che sono rimasti adottando abitudini di corretta igiene.

Per ricostruire la propria dentatura, poi, uno degli interventi più frequenti riguarda l’installazione di un impianto dentale con protesi fissa. La soluzione più tradizionale, ma anche funzionale ed economica, per una edentulia totale è rappresentata dall’utilizzo della dentiera.

Un’altra opzione possibile, infine, è rappresentata dalle faccette dentali, lamine sottili realizzate in composito o in ceramica. Questa, infatti, possono essere utilizzate, nei casi meno gravi, per la rigenerazione dei denti e, di conseguenza, per il recupero delle funzionalità che ne derivano. Vengono generalmente incollate sulla superficie esterna del dente.