Cerca nel sito
Chiudi

Bilirubina totale, perché e quando fare il test

Con il termine bilirubina si intende una sostanza che è il risultato della degradazione dell'emoglobina,
nello specifico della conversione del gruppo EME.

La bilirubina è una sostanza di rifiuto che deriva per l'85% dalla degradazione dei globuli rossi invecchiati (che hanno infatti una vita media di 120 giorni) mentre la restante percentuale dal fegato e dal midollo osseo.

Una condizione patologica che presenta una concentrazione sanguigna elevata di bilirubina è detta ittero, e porta il paziente ad avere un colore giallo sia degli occhi che della pelle.

Perché fare il test della bilirubina totale?

È necessario fare il test della bilirubina totale: 

  • Per fare lo screening e monitorare eventuali malattie epatiche e l'anemia falciforme
  • Per il monitoraggio dell'ittero neonatale

Quando fare il test della bilirubina totale?

L'esame della bilirubina si fa quando il paziente presenta:

  • Sintomi di danno epatico o malattia epatica
  • Ostruzione dei dotti biliari
  • Ittero neonatale
  • Anemia emolitica
  • Problemi metabolici al fegato
  • Calcoli al fegato

Campione richiesto per la bilirubina totale?

Viene prelevato un campione di sangue venoso.

Preparazione

No, questo test non richiede alcuna preparazione.

Serve il digiuno?

, è consigliabile che il paziente si presenti a digiuno per effettuare l’esame.

È opportuno fare l’esame della bilirubina totale di prima mattina?

, è opportuno fare l'esame della bilirubina totale di prima mattina.

In cosa consiste l’esame della bilirubina totale?

L'esame della bilirubina totale comprende entrambe le forme di bilirubina, quella coniugata e quella non coniugata:

  • Bilirubina coniugata, trasferita fuori dal fegato, questa bilirubina entra nella bile e poi si riversa nell'intestino tenue che la degrada per mezzo dei batteri e viene poi eliminata attraverso le feci (il caratteristico colore marrone delle feci è dato dai prodotti di degradazione della bilirubina)
  • Bilirubina non coniugata, che si ha dalla conversione del gruppo eme, legata ad alcune proteine viene trasportata al fegato. Qui viene attaccata da molecole zuccherine per formare la bilirubina coniugata

Se si ottiene un valore elevato di bilirubina totale si procede con il test della bilirubina diretta che permette di determinare la concentrazione presente di bilirubina coniugata.

Andando a sottrarre dalla concentrazione della bilirubina totale la concentrazione della bilirubina diretta, si ottiene il valore della bilirubina indiretta, cioè non coniugata.

Grazie a questo test il medico può capire da quali patologie è affetto il paziente che presenta sintomi riconducibili a ittero.

Cosa sappiamo con questo esame?

Con questo esame del sangue possiamo:

  • Stabilire la causa dell'ittero
  • Diagnosticare eventuali malattie epatiche o dei dotti biliari (epatiti, cirrosi, calcoli)
  • Monitorare chi è affetto da anemia falciforme o emolitica
  • Tenere sotto controllo la concentrazione di bilirubina nei neonati, per evitare danni al cervello in formazione (come ritardo mentale, perdita dell'udito, difficoltà di sviluppo e di apprendimento, difficoltà nei movimenti oculari e morte)

Quando viene prescritto l’esame della bilirubina totale?

Il test della bilirubina viene prescritto dal medico curante:

  • Come esame di routine per monitorare patologie a livello metabolico o epatico
  • In caso di sintomi e segni associati a patologie epatiche quali, ittero, urine scure, vomito e nausea, gonfiore addominale associato a dolore, malessere generale e affaticamento
  • Quando si sospetta che il paziente sia affetto da anemia emolitica

Utile da sapere

  • Elevati valori di bilirubina sono il risultato della presenza di ittero, e le persone che ne sono affette presentano un tipico colore giallastro sia della cute che delle sclere degli occhi
  • La bilirubina non coniugata è tossica nello sviluppo del cervello del neonato, ma non nei ragazzi e negli adulti dove la barriera ematoencefalica è già sviluppata
  • Si hanno valori più elevati di bilirubina negli uomini rispetto che nelle donne
  • Si può avere un aumento della concentrazione di bilirubina a causa di un eccessivo esercizio fisico
  • La concentrazione di bilirubina può diminuire a seguito dell'assunzione di barbiturici, penicillina, salicilati e caffeina
  • Si ha un aumento della concentrazione di bilirubina non coniugata (indiretta) a causa dell'atazanavir
  • Piccole quantità di bilirubina coniugata sono presenti nel sangue