Cerca nel sito
Chiudi

Lipoma

Il lipoma è un tumore benigno del tessuto grasso generalmente indolore, ma talvolta può essere necessario rimuoverlo

Tra gli inestetismi cutanei ci sono i lipomi, "palline" di tessuto grasso che sono innocue e il più delle volte indolori. A volte, però, possono essere più di un semplice problema estetico. Come riconoscerli e distinguerli da una cisti? E come trattarli nel caso risultino pericolosi?

Cos’è un lipoma

Il lipoma (dal greco “lipos”, “grasso”) è un tumore benigno del tessuto adiposo, della forma più comune. I lipomi si presentano come noduli di tessuto adiposo sottocutaneo di forma rotondeggiante, con diametro che solitamente va da 1 a 10 cm e avvolti da una capsula di tessuto fibroso. Si manifestano in forma solitaria e, più raramente, anche in forme multiple in diverse aree di cute soprattutto nel caso di sindromi genetiche (lipomatosi multipla ereditaria).

Dove può formarsi un lipoma

I lipomi possono sorgere in tutte le parti del corpo: le sedi più comuni sono le spalle, il collo, il petto, la schiena, la regione addominale, le braccia e le cosce. Possono però formarsi anche in zone profonde del corpo e, quindi, non essere visibili dall’esterno:

  • nel torace, vicino al cuore,
  • nell’addome, vicino all'intestino,
  • nella regione dell’osso sacro,
  • a livello delle guaine meningee.

Le cause di insorgenza di un lipoma

L’insorgenza di un lipoma è causata dall'eccessivo sviluppo delle cellule di grasso. Il motivo però per cui essi si formino è tuttora sconosciuto, ma - oltre a eventuali predisposizioni genetiche - esistono alcuni fattori di rischio noti che si manifestano in entrambi i sessi ma più frequentemente nei maschi di età compresa tra 40 e 60 anni (molto rari in età infantile). Tali fattori sono:

  • Obesità
  • Iperlipidemia
  • Ipercolesterolemia
  • Diabete
  • Traumi pregressi

Come capire se hai un lipoma?

I lipomi sono facilmente riconoscibili, pertanto la diagnosi è basata quasi esclusivamente sull’osservazione della lesione cutanea e sulla palpazione manuale. Trattandosi di una massa di cellule adipose, un lipoma ha una consistenza molle ed elastica.

Si può riconoscere perché ha una crescita lenta e progressiva, ha margini ben delimitati ed è mobile rispetto ai tessuti circostanti. Nella maggior parte dei casi la pelle soprastante non è danneggiata e il nodulo non è doloroso, ma talvolta può esservi dolore se poste in aree particolari del corpo o conseguente alla compressione dei nervi.

Come distinguere una ciste da un lipoma

Un lipoma poi non deve essere confuso con una cisti sebacea: quest’ultima non è piena di grasso bensì di sebo, una sostanza che serve a lubrificare la pelle che talvolta trova ostacoli alla sua normale fuoriuscita dai pori e si accumula. Il lipoma, rispetto alla ciste, è più morbido al tatto ed è situato più in profondità; la cisti, invece, è più dura, non scorre sui piani cutanei e si infetta facilmente.

Quando un lipoma è pericoloso?

Il lipoma è quasi sempre benigno, ma in rari casi può essere prodromico di un cancro maligno. Può infatti degenerare in un liposarcoma, che a differenza di un lipoma si riconosce perché:

  • cresce rapidamente;
  • spesso è doloroso;
  • non è più mobile sui tessuti circostanti;
  • non è più ben delimitato rispetto ai tessuti circostanti;
  • tende a svilupparsi nei tessuti profondi piuttosto che a livello cutaneo;
  • è un agglomerato duro.

Per questo, è bene tenere sempre sotto controllo un lipoma e rivolgersi a un medico qualora si individuassero alcune di queste alterazioni. Il professionista, in caso di dubbi, potrà avvalersi di esami diagnostici come la risonanza magnetica o la biopsia.

Altre fonti di rischio possono essere i lipomi sviluppati vicino al cuore o a livello delle meningi che, se di grandi dimensioni, possono provocare un'occlusione delle valvole cardiache o danni dal punto di vista neurologico.

Biopsia
Biopsia Cute/sottocute + Esame Istologico 1 Biopsia  
160 € Prenota
Risonanza magnetica
Rmn Addome Superiore Con E Senza Contrasto  
355 € Prenota online
Rmn Addome Inferiore E Scavo Pelvico Con E Senza Contrasto  
355 € Prenota online
Rmn Torace Con E Senza Contrasto  
355 € Prenota online
Rmn Collo Con E Senza Contrasto  
355 € Prenota online

Come si cura un lipoma infiammato

Anche se la sua insorgenza in genere non richiede alcun trattamento, un lipoma può dare problemi al paziente se causa dolore, se si infiamma, se cresce in maniera costante o se diventa fastidioso per ragioni estetiche: solitamente sono fastidiose lesioni che superano il centimetro. In questi casi, possono essere messi in atto alcuni rimedi:

  • Laserterapia, un trattamento basato sull'uso dell’energia elettromagnetica generata dal laser.
  • Liposuzione, tecnica chirurgica utilizzata per rimuovere i depositi di grasso.
  • Iniezioni di steroidi che, tramite l’attivazione della lipolisi, riducono la massa del lipoma, senza eliminarlo del tutto.
  • Rimozione chirurgica, la terapia più utilizzata e diffusa perché a volte i lipomi possono riformarsi dopo la loro eliminazione.
Intervento Chirurgico per Cisti o Lipomi
Intervento Chirurgico Per Cisti O Lipomi Cute Tronco / Arti Tra 3 E 6 Cm  
700 € Prenota

Come si opera un lipoma

La rimozione della lesione consiste in un’asportazione ampia, per evitare che si riformi nello stesso punto da cui è stata eliminata, e lascia una cicatrice appena visibile. Per lipomi piccoli può essere effettuata in ambulatorio chirurgico con anestesia locale.

Lipomi di diametro maggiore e/o localizzati più in profondità richiedono interventi più complessi da eseguire in anestesia regionale o totale. Nel caso di lipomi di dimensioni maggiori (sopra i 5 cm), può essere necessaria l’esecuzione preliminare di una ecografia per meglio comprendere i rapporti del lipoma con le strutture sottostanti, in particolare le fasce muscolari e intra muscolari: tutto ciò allo scopo di programmare meglio l’eventuale asportazione chirurgica.

Fonte: ISS