Cerca nel sito
Chiudi

La fimosi

La fimosi si può sviluppare solo nei soggetti maschi non circoncisi. Si tratta di una condizione abbastanza comune e di facile soluzione nei bambini piccoli, ma se si sviluppa da adulti può comportare alcune complicanze

Cos’è la fimosi

La fimosi è un restringimento del prepuzio nella sua parte terminale, che impedisce di scoprire completamente il glande con il pene a riposo oppure durante l'erezione. La fimosi può essere congenita o acquisita.

Si parla di fimosi congenita quando il restringimento prepuziale è presente fin dalla nascita. È spesso fisiologica fino ai 3 anni e successivamente può diventare una fimosi patologica, segnalata dalla presenza di un anello cicatriziale in corrispondenza del prepuzio. Il più delle volte si cura con una progressiva ginnastica di scorrimento: esercizi da svolgere a casa che risolvono eventuali aderenze, che però sono da evitare nel primo anno di vita poiché i tessuti sono ancora in formazione.

La fimosi acquisita si verifica quando il paziente, in età adulta, sviluppa questa condizione in seguito a episodi infiammatori, infezioni o di una balanite xerotica obliterans. In tal caso è sempre necessario ricorrere alla chirurgia.

Cosa può provocare la fimosi?

Le fimosi si distinguono in serrate o non serrate a seconda della gravità del restringimento:

  • Fimosi serrata: il restringimento impedisce lo scoprimento del glande anche a pene flaccido. In casi limite, soprattutto in età matura, può causare difficoltà ad urinare e ad avere rapporti sessuali e aumentare il rischio di infezioni delle vie urinarie, cancro del pene o carcinoma, HIV e malattie sessualmente trasmissibili.
  • Fimosi non serrata: a pene eretto, il glande si riesce a scoprire solo parzialmente.

La fimosi, più in generale, impedisce la corretta igiene intima e la rimozione ottimale dello smegma: una sostanza biancastra e cremosa che è un misto di secrezioni di alcune piccole ghiandole sebacee e della desquamazione delle cellule del prepuzio e del glande. Lo smegma, accumulandosi nel solco sotto la corona del glande, diventa terreno favorevole per la proliferazione di germi e funghi che possono causare balaniti e balanopostiti, infiammazioni del glande e del prepuzio.

Andrologia e urologia
Videoconsulto Andrologico  
Visita Andrologica + Ecografia Apparato Urinario  
115 € Prenota online
Visita Andrologica  
Visita Andrologica + Uroflussometria  
Visita Urologica Pediatrica  
Visita Urologica  

Differenze tra fimosi e parafimosi

La parafimosi si verifica invece quando il prepuzio rimane retratto dietro il glande e non può essere tirato in avanti per ricoprirlo. Tale condizione può capitare quando il prepuzio viene retratto durante un esame medico o una cateterizzazione. Se il glande si gonfia, il prepuzio compresso non riesce più a scorrere in avanti e crea un restringimento: la pressione crescente impedisce che il sangue raggiunga il pene, cosa che può provocare la distruzione del tessuto del pene (necrosi).


La parafimosi è un’emergenza medica che richiede trattamento immediato, che implica la compressione del glande per ridurne il volume, in modo che il prepuzio possa essere tirato in avanti. Se questa manovra non funziona, si pratica un'incisione dorsale del prepuzio in anestesia locale per alleviare la costrizione, prima di effettuare la circoncisione.

Come si può curare la fimosi?

La fimosi è normale nei primi anni di vita di un bambino e di solito si risolve entro i 5 anni d'età senza alcun trattamento. È tuttavia importante una diagnosi accurata con una visita andrologica: per la maggior parte dei bambini, è sufficiente l’applicazione di una crema corticosteroide 2 o 3 volte al giorno (per massimo 3 mesi) e lo stiramento delicato periodico del prepuzio: ciò ripristina l’elasticità della pelle del prepuzio necessaria a coprire e scoprire il glande. L’intervento chirurgico della circoncisione è consigliato solamente se questo trattamento conservativo è inefficace o se si tratta di una fimosi serrata.

Quando bisogna operare la fimosi?

Se invece la fimosi si manifesta in età adulta, il trattamento chirurgico è obbligatorio. Negli adulti, la fimosi può derivare da una balanite o balanopostite (infiammazione ricorrente del glande e del prepuzio) o da un'irritazione prolungata.

La circoncisione

La circoncisione è un intervento effettuato in anestesia locale, che consiste nell’asportazione del tratto del prepuzio che risulta troppo stretto tramite un’incisione ad anello. Il risultato è lasciare il glande scoperto e poi la cute viene suturata con punti riassorbibili.

Il decorso post operatorio è generalmente rapido: i neonati recuperano in 12-24 ore, i bambini in 1-2 giorni e adolescenti e adulti in 3-4 giorni. Dopo 2-3 giorni terminano eventuali emorragie e perdite, mentre la ferita e il rigonfiamento possono rimanere evidenti per alcune settimane: possono essere d’aiuto impacchi freddi e farmaci antinfiammatori. Si consiglia di riprendere l’attività sessuale dopo non meno di 30 giorni.

Fonte: MSD Manuals
Fonte: Società Italiana di Urologia
Fonte: Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità
Fonte: Società Italiana di Andrologia