Cerca nel sito
Chiudi

L'adenite (infiammazione di una ghiandola o di un linfonodo)

Con il termine adenite si intende l'infiammazione di una ghiandola o di un linfonodo che può essere acuta o cronica. Si riscontra soprattutto nei bambini e nei giovani adulti

Che cosa è l'adenite?

L'adenite è un'infiammazione che interessa soprattutto i bambini e i giovani adulti. Può essere acuta o cronica

Nella forma acuta il paziente, oltre alla presenza di una tumefazione nel punto interessato, presenta anche i classici segni che si manifestano quando è attiva una infiammazione:

  • Calore
  • Arrossamento
  • Dolore

L'origine dell'adenite reattiva è da ricercarsi in infezioni di tipo parassitario, batterico, micotico o virale (mononucleosi, tubercolosi, toxoplasmosi, etc.). 

I punti tipici che presentano una maggior tendenza alla comparsa di tale disturbo, sono:

  • Ascelle
  • Inguine
  • Collo

Questo disturbo si può presentare anche a livello mediastinico o addominale, andando anche a comprimere gli organi vicini.

Cause di adenite

Tra le cause di adenite abbiamo, ad esempio:

  • PFAPA (sindrome febbrile periodica che si manifesta durante l'infanzia proprio con adenite, stomatite aftosa e faringite)
  • Mononucleosi infettiva (causa virale)
  • Toxoplasmosi (causa parassitaria)
  • Tubercolosi
  • Febbre reumatica

Sintomi di adenite

Come già anticipato, l'adenite è un disturbo che si riscontra soprattutto nei bambini e nei giovani adulti. Solitamente è asintomatica, ma possono presentarsi dolori addominali e febbre

I sintomi principali che si possono riscontrare sono:

Differenti tipi di adenite

  • Adenite acuta infettiva, malattia infettiva acuta causata dal virus di Epstein-Barr (EBV), che solitamente colpisce gli adolescenti e i giovani adulti. Caratterizzata da febbre, faringite, malessere, astenia, debolezza, linfoadenopatia, epatosplenomegalia, leucocitosi delle cellule mononucleate, presenza di linfociti atipici. Le fasi acute e di convalescenza della malattia possono protrarsi per mesi e di rado la malattia ha decorso cronico recidivo
  • Adenite flemmonosa, forma con infiammazione del tessuto connettivale adiacente
  • Adenite inguinale sifilitica, forma inguinale persistente dovuta a sifilide primaria dei genitali
  • Adenite mesenterica, infiammazione dei linfonodi mesenteriali. La forma acuta nei bambini è in genere da adenovirus. Può aversi suppurazione ghiandolare. Il sintomo principale è un dolore colico, simile a quello dell’appendicite 
  • Adenite tarsale, infiammazione delle ghiandole e delle palpebre
  • Adenite tubercolare, infezione linfonodale di origine tubercolare, che inizia con un rigonfiamento a cui segue la caseificazione e poi la rottura del linfonodo, a seconda della sua collocazione, sulla cute o nei rami bronchiali o nel peritoneo, determinando peritonite tubercolare

Come sfiammare l'adenite? 

Per sfiammare l'adenite è necessario effettuare un trattamento farmacologico, assumendo:

  • Analgesici, per andare ad alleviare il dolore
  • Antipiretici, per diminuire la febbre
  • Antibiotici, qualora sia un'infezione di tipo batterico

Diagnosi

Per la formulazione di una diagnosi corretta è comunque necessario farsi visitare dal proprio medico curante o pediatra.

Come si forma l'adenite sebacea?

L'adenite sebacea è un disturbo raro che si riscontra specialmente nel cane e occasionalmente nell'uomo e nel gatto. Con il termine adenite sebacea si intende un processo infiammatorio che ha come bersaglio le ghiandole sebacee e ne provoca la progressiva distruzione.

Queste ghiandole si trovano distribuite sull'intera superficie del corpo, tranne che nella zona palmo-plantare e sul dorso del piede. Sono particolarmente presenti nella zona superiore e in particolar modo nel cuoio capelluto.

Come eliminare l'adenite sebacea?

Le forme lievi possono essere eliminate mediante una terapia topica attraverso l'utilizzo di shampoo con agenti cheratolitici e seguente applicazione di balsamo emolliente.

 

La scheda si basa sulle informazioni contenute nel "Dizionario Medico" di Antonio Cancellara (Verduci Editore)