Cerca nel sito
Chiudi
Prestazione

Prima Visita con Nutrizionista per alimentazione vegetariana e vegana

Dove
Milano, Monza e dintorni
Bologna e Imola
Bergamo e dintorni
Roma
Busto Arsizio

Avrai una valutazione con l'impedenziometria (è uno strumento che misura la massa muscolare e la massa grassa in base al peso e all'altezza).

Il nutrizionista è la figura professionale di riferimento per chi non ha patologie mediche per avere uno schema alimentare.Se hai effettuato degli esami del sangue recenti, ti consigliamo di portarli in sede di visita.

Non è necessaria la prescrizione medica

A seguito della visita ti verrà restituito un piano settimanale personalizzato con eventuali grammature.
I professionisti consegnano il piano alimentare settimanale e ogni altra indicazione utile entro 3-5 giorni lavorativi.

Per chi è indicata la visita nutrizionistica per alimentazione vegetariana o vegana?

La visita nutrizionistica per dieta  vegetariana o vegana è indicata a tutte le persone che - per scelta etica o di salute - decidono di ridurre o eliminare i prodotti di origine animale dalla propria alimentazione.  Il confronto con uno specialista dell’alimentazione vegetariana o vegana è fondamentale per chi decide di avvicinarsi a questo regime alimentare, per evitare il rischio di incorrere a carenze nutrizionali. 

Se correttamente bilanciate e, almeno nelle prime fasi, sotto la supervisione di un professionista competente, sia la dieta vegetariana, sia la dieta vegana sono adatte a tutte le età e agli sportivi.  

Che differenza c’è tra dieta vegetariana e dieta vegana?

La dieta vegetariana esclude carne, pesce e derivati, ma tollera l’assunzione di latticini e uova. La dieta vegana invece non contempla nessun alimento di origine animale, per questo oltre a carne e pesce esclude il latte e derivati, le uova e il miele. 

Quali sono i benefici di una dieta vegetariana o vegana?

Le motivazioni che spingono le persone ad approcciare un’alimentazione vegetariana o vegana possono variare e sono strettamente individuali. Se prendiamo in considerazione le motivazioni unicamente legate alla salute, i benefici di una dieta ricca di alimenti di origine vegetale sono:

  • miglioramento generale dello stato di salute
  • maggiore assunzione di fibre e minerali 
  • diminuzione del colesterolo e dei trigliceridi
  • miglioramento della flora batterica intestinale

La dieta vegetariana o vegana fa dimagrire?

Il dimagrimento per qualsiasi regime alimentare non è dato dalla tipologia di alimenti che assumiamo, ma dal deficit calorico: dobbiamo introdurre meno calorie rispetto a quelle che consumiamo nell’arco della giornata.

Un’alimentazione vegetariana o vegana tende spesso a escludere preparazioni molto elaborate e ricche di calorie, privilegiando quelle a minor densità calorica (frutta, verdura, legumi). Questo può agevolare il percorso di dimagrimento, lavorando su un maggiore senso di sazietà, tuttavia la scelta di abbracciare uno stile di vita vegano o vegetariano dovrebbe poggiare su principi diversi.

A livello di linea, nel caso dei vegetariani si dovrà fare attenzione al consumo di formaggi, che hanno un’alta densità calorica.

Come prepararsi alla prima visita nutrizionistica per alimentazione vegetariana o vegana?

Prima di intraprendere un percorso nutrizionale è importante monitorare alcuni indicatori fondamentali tramite un semplice esame del sangue. Tra questi troviamo:

Questi esami andrebbero poi ripetuti una volta all’anno. 

Come si svolge la visita?

La visita nutrizionistica per dieta vegetariana o vegana può essere eseguita in ambulatorio oppure online.

La prima visita nutrizionistica è un momento di conoscenza in cui il paziente racconta le sue abitudini alimentari, le eventuali patologie di cui soffre, i suoi gusti e le sue preferenze. Queste informazioni serviranno al nutrizionista per costruire un piano alimentare personalizzato, facile da seguire e da mantenere nel tempo. Così come per la dieta onnivora, chi si rivolge a un nutrizionista per un piano alimentare vegetariano o vegano può avere diversi obiettivi: 

  • dimagrire in modo sano e duraturo
  • imparare a mangiare in modo sano ed equilibrato
  • avere un supporto dall’alimentazione in caso di problemi di salute come colesterolo alto, ipertensione, reflusso gastroesofageo etc. 
  • prevenire l’invecchiamento e l’insorgenza di malattie (tumori, diabete etc.)

Se ritenuto necessario, la prestazione potrebbe richiedere una seconda parte della visita che è invece dedicata alla valutazione dello stato attuale, tramite la bioimpedenziometria (che serve a valutare la composizione corporea) e la plicometria.  

Il Santagostino prevede anche la possibilità di effettuare la visita con nutrizionista per alimentazione vegetariana e vegana online   

Quanto dura un percorso dal nutrizionista per vegetariani e vegani?

Non è possibile stabilire a priori la durata di un percorso con nutrizionista. I parametri sono molti, tra questi:

  • stato di partenza del paziente
  • obiettivi
  • risultati ottenuti

In generale si consiglia almeno di fare una o due visite di controllo, perché il professionista abbia modo di verificare lo stato di avanzamento del percorso e, in caso fosse necessario, , correggere alcuni parametri.  

Prima Visita con Nutrizionista per alimentazione vegetariana e vegana: quanto costa?

La prestazione Prima Visita con Nutrizionista per alimentazione vegetariana e vegana al Santagostino costa 70 euro . Attenzione: il prezzo minimo indicato può variare in alcune città.

Specialità

  • Dietetica e nutrizione

Equipe

Fabiola
Bertucci
Matteo
Castelli
Alberto
Croci
Cristina
Cruciani
Alessandra
Eskander
Ilaria
Goria
Veronica
Leone
Giulia
Lombardo
Federica
Lotito
Sara
Madonini
Martina
Maggi
Elena
Occhini
Alexia
Peruzzo
Emmanuela Maria
Rafaschieri
Fiammetta
Rimini
Ilaria
Roda
Elisabetta
Stella