Cerca nel sito
Chiudi

News

Aumento dei prezzi: le risposte alle tue domande

gennaio 2023

Dal 4 dicembre 2022 abbiamo dovuto aumentare i prezzi delle nostre prestazioni. In questa pagina abbiamo provato a dare una risposta alle tue domande

Perché avete aumentato i prezzi?

I rincari sono dovuti all’incremento generalizzato dei prezzi delle forniture con particolare riferimento ai costi dell’energia. Anche per noi le bollette sono aumentate e quindi dobbiamo far fronte a questo aumento dei costi, continuando a garantire un giusto compenso ai medici e ai dipendenti.

Perché scaricate su di noi utenti questi aumenti?

Non è così. Abbiamo deciso aumenti inferiori in termini di incremento percentuali a quelli che abbiamo subito noi in termini di bollette energetiche. Vogliamo continuare a garantire la massima accessibilità in termini di prezzo. Con questi aumenti non recupereremo interamente quanto spendiamo a causa degli aumenti energetici.

Da quando è attivo questo aumento?

Dal 4 dicembre 2022: significa che coloro che prenotano dopo il 4 dicembre troveranno l'aumento. Coloro che hanno prenotato prima, anche in caso abbiano poi la prestazione dopo il 4 dicembre, pagheranno la cifra precedente all'aumento. L’aumento non toccherà neanche i pazienti che hanno ricevuto un preventivo odontoiatrico prima di questa data.

E se io ho prenotato prima della data in cui scatta l'aumento? 

Coloro che hanno prenotato prima del 4 dicembre 2022, anche in caso abbiano poi la visita dopo il 4 dicembre, pagheranno la cifra precedente all'aumento. L’aumento non toccherà neanche i pazienti che hanno ricevuto un preventivo odontoiatrico prima di questa data.

Come funziona per la psicoterapia? 

Non cambia nulla: 40 euro la seduta online e 50 euro in presenza

Come funziona per la fisioterapia?

Non cambia nulla. Il listino è invariato

Avete aumentato tutto?

Per minimizzare l'impatto di questa scelta, non tutti i prezzi vengono aumentati. Questo aumento riguarda in particolare le visite specialistiche e le ecografie, che passano da 65 euro a 77 euro. Sono state ritoccate anche le prestazioni particolarmente energivore, vale a dire che richiedono molta elettricità per funzionare, come la risonanza magnetica e gli esami del sangue (per le macchine che fanno le analisi). Dal 4 dicembre 2022 sul nostro sito saranno pubblicati, nella massima trasparenza come sempre, tutti i nuovi prezzi.

Quali sono le prestazioni su cui c’è l’aumento?

Visite specialistiche ed ecografie. Abbiamo ritoccato i prezzi dei prelievi, dell’odontoiatria (ma non della prima visita e dell’igiene dentale), dei vaccini, di alcune prestazioni di diagnostica per immagini (radiografie e risonanza).

Rimarranno i 5 euro di commissione di servizio per chi  non è paziente smart?

Sì, rimarranno. Vogliamo incentivare sempre più l'uso della carta di credito, debito o Paypal, anche alla luce delle norme di sicurezza: meno uso del contante, meno assembramenti in fase di pagamento all'accettazione. I 5 euro di commissione di servizio vengono pagati solo da coloro che NON salvano un metodo di pagamento sul nostro sito. La commissione di servizio significa appunto che paghi per un servizio, cioè la gestione di pagamento e fattura da parte del nostro personale in accettazione. Gestione che se invece lasci la tua carta di credito non paghi perché avviene in automatico, attraverso il meccanismo del caricamento della fattura sul dossier. Chi preferisce pagare al momento dell’erogazione dovrà pagare i 5 euro di commissione di servizio, cui si aggiungono 2 euro di bollo, quindi in tutto 84 euro.

Non è che state speculando su un’emergenza per fare più utili e guadagnare di più?

Non abbiamo mai avuto utili in questi 13 anni di vita, non abbiamo mai distribuito dividendi ai soci dell'azienda. Abbiamo investito ogni euro che è entrato per allargare la nostra rete e la nostra offerta clinica. Con  l'aggravio di costi energetici che stiamo subendo siamo giunti alla decisione di ritoccare i prezzi perché pensiamo che la sostenibilità economico-finanziaria di un’azienda ad alto impatto sociale come la nostra sia il prerequisito fondamentale per poter offrire servizi di qualità a sempre più persone. Vogliamo anche fare una cosa in più, con questi aumenti: pagare meglio i nostri medici e professionisti sanitari. Una categoria che durante la pandemia ha pagato un tributo altissimo in termini di impegno, di sacrificio e anche di vite umane e che merita un trattamento economico migliore. Questo aumento servirà anche per migliorare i compensi delle persone che ogni giorno si prendono cura di voi.

Cosa accade per me che sono assicurato? 

Ogni assicurazione ha specifici accordi di convenzione, quindi il paziente deve contattare la sua assicurazione e avere informazioni sulla base delle sue esigenze terapeutiche

Non potete tagliare i costi risparmiando energia?

Lo facciamo già. Stiamo monitorando con molta attenzione i consumi e cercando di risparmiare il più possibile, agendo sull’uso dell’aria condizionata, del riscaldamento, dell’illuminazione. Purtroppo però la gran parte dei costi energetici che abbiamo è legata alle macchine indispensabili per eseguire una serie di prestazioni e visite. Quelle non possiamo assolutamente tagliarle. E i costi sono più che raddoppiati.