Cerca nel sito
Chiudi

News

Aumento dei prezzi, domande e risposte

novembre 2020

Dal 1 luglio aumenteranno i prezzi di alcune nostre prestazioni. Qui ti diamo le riposte ai dubbi e alle domande più comuni

Perché avete deciso di aumentare i prezzi?

Il Covid-19 e le giuste regole di profilassi, protezione e prudenza che ne sono derivate, a cui il Santagostino ottempera da prima che diventassero norma dello Stato, hanno comportato per noi, come per molte altre imprese, costi significativamente superiori. Per far fronte a questo aggravio dei costi abbiamo dovuto, per la prima volta dalla nostra nascita, nel 2009, ritoccare il prezzo di alcune prestazioni.

Quali sono le prestazioni su cui c’è l’aumento?

Tutte le visite specialistiche e le ecografie passeranno a 65 euro per chi prenoterà dal 1 luglio. L’aumento di 5 euro riguarderà anche i "pacchetti" di visite+esami o visite+ecografie, le prestazioni di radiologia e diagnostica per immagini (come TAC e risonanze) e la psicoterapia, ma solo quella erogata in presenza fisica (quindi NON per chi effettua la terapia on line, che resta a 35 euro). Per chi è già in un percorso terapeutico con un nostro specialista, il prezzo non cambia fino al 31 dicembre 2020. Dal 1 di luglio sul nostro sito saranno pubblicati, nella massima trasparenza come sempre, tutti i nuovi prezzi.

Quali sono le prestazioni su cui non c’è cambiamento di prezzo?

Per minimizzare l'impatto di questa scelta, non tutti i prezzi vengono aumentati: prelievi, vaccini, fisioterapia e odontoiatria e varie altre prestazioni (come l'elettrocardiogramma e il prick test) non saranno coinvolti nell’aumento. Dal 1 di luglio sul nostro sito saranno pubblicati, nella massima trasparenza come sempre, tutti i nuovi prezzi.

Da quando scatta l'aumento?

Dal 1 di luglio: significa che coloro che prenotano dopo il 1 luglio troveranno l'aumento. Coloro che hanno prenotato prima, anche in caso abbiano poi la visita dopo il 1 luglio, pagheranno la cifra precedente all'aumento.

E se io ho prenotato prima della data in cui scatta l'aumento?

Coloro che hanno prenotato prima del 1 luglio, anche in caso abbiano poi la visita dopo il 1 luglio, pagheranno la cifra precedente all'aumento.

Come funziona per la psicoterapia?

La psicoterapia passa da 35 a 40 euro per chi fa la psicoterapia in presenza (cioè viene fisicamente in una sede Santagostino), rimane a 35 euro per chi sceglie la psicoterapia a distanza con la videoterapia. Per tutti coloro che stanno già facendo un percorso di psicoterapia con il Santagostino, quindi hanno firmato un contratto terapeutico, le sedute continueranno a costare 35 euro sino al 31 dicembre 2020.

Avevate già chiesto 5 euro in più per chi non è paziente smart. Non vi sembra troppo?

I 5 euro di commissione di servizio vengono pagati solo da coloro che NON salvano un metodo di pagamento sul nostro sito. La commissione di servizio significa appunto che paghi per un servizio, cioè la gestione di pagamento e fattura da parte del nostro personale in accettazione. Gestione che se invece lasci la tua carta di credito non paghi perché avviene in automatico, attraverso il meccanismo del caricamento della fattura sul dossier.

Rimarranno i 5 euro di commissione di servizio per chi non è paziente smart?

Sì, rimarranno: vogliamo incentivare sempre più l'uso della carta di credito, debito o Paypal, anche alla luce delle norme di sicurezza: meno uso del contante, meno assembramenti in fase di pagamento all'accettazione.

Non è che state speculando su un’emergenza per fare più utili e guadagnare di più?

Non abbiamo mai avuto utili in questi 10 anni, non abbiamo mai distribuito dividendi ai soci dell'azienda. Abbiamo investito ogni euro che è entrato per allargare la nostra rete e la nostra offerta clinica. Con l'emergenza e l'aggravio di costi che stiamo subendo siamo giunti alla decisione di ritoccare i prezzi, per la prima volta da 10 anni, perché pensiamo che la sostenibilità economico-finanziaria di un’azienda ad alto impatto sociale come la nostra sia il prerequisito fondamentale per poter offrire servizi di qualità a sempre più persone.

Quanto incidono gli extracosti per dispositivi e sanificazione dovuti all'emergenza Covid-19

Camici usa e getta, mascherine, dispositivi come barriere di plexiglas e visiere, sanificazioni extra, indicazioni per i pazienti, nuove tecnologie sviluppate per non creare assembramenti nelle sale d’attesa e quelle per poter prendere in carico i pazienti da remoto, personale di controllo e smistamento all'ingresso e molto altro: si tratta di misure che al momento hanno fatto crescere sgnificativamente i nostri costi, anche perché oltre al problema della penuria di alcuni dispositivi, c'è una fluttuazione di prezzi sul mercato molto forte. Ma anche se aumentano i prezzi, noi dobbiamo acquistarli.

Cosa accade per me che sono assicurato?

Ogni assicurazione ha specifici accordi di convenzione, quindi il paziente deve contattare la sua assicurazione e avere informazioni sulla base delle sue esigenze terapeutiche.

Non potete ridurre i DPI? L'emergenza è finita

L'emergenza non è finita. Il virus è ancora in circolazione. Come azienda sanitaria siamo obbligati ad applicare rigidi protocolli di sicurezza. Ma non lo facciamo solo perché c'è un obbligo. Lo facciamo perché crediamo che sia giusto farlo, perché vogliamo consentire alle persone di occuparsi della loro salute, di venire in ambulatorio nella massima sicurezza e tranquillità.

Se l'aumento è dettato in larga parte dai costi dei DPI perché se prenoto più prestazioni con lo stesso medico/operatore in un unico appuntamento devo sostenere più volte la spesa?

L'aumento non corrisponde esattamente al costo dei singolo DPI: l'aumento scatta sulle singole prestazioni anche in caso di prestazioni "sommate".

Avete aumentato anche il costo della psicoterapia: perché se in questo caso i Dpi sono semplicemente delle mascherine?

Abbiamo preso in considerazione molti aspetti e valutato complessivamente l'impatto di tutte le procedure di sicurezza sulla nostra azienda, non sulle singole specialità. Molte attività e processi messi in atto nell'emergenza servono a tutta la struttura. Chi sceglie la psicoterapia online continuerà comunque a pagare 35 euro.